Multiforma | Corsi ECM
Croce Rossa Italiana Bologna

Organizzatore

Croce Rossa Italiana Bologna
Telefono
051 581858
Sito web
https://www.cribo.it/

In collaborazione con:

MultiForma
Telefono
3396627444
Email
segreteria@multiforma.net

Luogo

BOLOGNA - Centro di Formazione Croce Rossa Italiana
Via Emilia Ponente, 56, 40133 Bologna

Data

25 Set 2020 - 26 Set 2020

Ora

8:00 - 18:00

ACLS AHA

Crediti ECM: 25,6 (evento n. 293456 ed. 1)

Destinatari: Medico Chirurgo – discipline: Anestesia e rianimazione, Cardiochirurgia, Cardiologia, Geriatria, Medicina interna, Oncologia, Chirurgia generale, Gastroenterologia, Chirurgia toracica, Chirurgia vascolare, Medicina dello sport, Medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza, Medicina generale (medici di famiglia), Medicina nucleare; Infermiere.

Durata Corso: 16 ore

Obiettivi

Acquisire:

– conoscenze teoriche e le abilità pratiche nell’ambito della gestione di situazioni critiche di peri-arresto e arresto cardiaco in IMA, embolia polmonare, bradiaritmie, fibrillazione atriale, scompenso cardiaco, stroke cerebrale;

– competenze teorico-pratiche nel soccorso di base e nel riconoscimento e trattamento precoce delle condizioni di arresto e del soffocamento da corpo estraneo;

– familiarità con le dinamiche e la comunicazione all’interno del team grazie all’approccio in equipe all’emergenza cardiorespiratoria, definendo le dinamiche efficaci, i ruoli e i compiti di ciascun membro.

Abstract

L’arresto cardiaco è una delle principali cause di decesso nel mondo e si può verificare sia in ambiente extra che intraospedaliero. In Europa colpisce oltre 400,000 individui all’anno indipendentemente dal luogo, dall’età, dal sesso o dalle condizioni cliniche.

È dimostrato che un suo pronto riconoscimento e un inizio immediato delle manovre di rianimazione cardiopolmonare (RCP) possono migliorare l’outcome neurologico e la sopravvivenza del paziente.

La formazione per il supporto vitale di base (BLS, Basic Life Support and Defibrillation) e avanzata (ACLS, Advanced Cardiac Life Support) per gli operatori sanitari permette di acquisire e migliorare le conoscenze teoriche e le abilità pratiche nell’ambito della gestione di situazioni critiche di peri-arresto e arresto cardiaco, oltre a sviluppare e rafforzare le dinamiche e la comunicazione all’interno del team. Queste competenze sono fondamentali per gli operatori sanitari che sono chiamati durante la loro attività professionale quotidiana a dirigere o gestire emergenze cardiovascolari.

I Corsi di Rianimazione Cardiopolmonare ACLS si svolgono seguendo le più aggiornate Linee Guide ILCOR-AHA 2015 e forniscono un approccio standardizzato alla rianimazione cardiopolmonare e gestione delle emergenze cardiovascolari.

La metodologia didattica è basata sul principio dell’apprendimento “facendo”, nella quale i discenti a piccoli gruppi realizzano esperienze sia con lezioni interattive e supporto audiovisivo, sia mediante sessioni di simulazione di casi clinici con esercitazioni pratiche su manichini “avanzati”, che favoriscono il loro costante e diretto coinvolgimento. Le simulazioni permettono di rafforzare le competenze teorico-pratiche nel soccorso di base e avanzato e il riconoscimento e trattamento precoce delle condizioni di arresto e peri-arresto cardiaco (sindromi coronariche acute, ictus cerebri, bradi e tachiaritmie, embolia polmonare, edema polmonare), della fase di post-rianimazione e del soffocamento da corpo estraneo. Altro punto qualificante è l’approccio in equipe all’emergenza cardiorespiratoria, definendo le dinamiche efficaci, i ruoli e i compiti di ciascun membro.

Infine tale momento formativo è rilevante in quanto è anche l’occasione per accomunare le esperienze professionali di specialisti che operano nella stessa struttura.

La metodologia didattica è basata sul principio dell’apprendimento “facendo”, nella quale i discenti a piccoli gruppi realizzano esperienze sia con microsimulazioni (lezioni interattive e supporto audiovisivo), sia mediante macrosimulazioni (esercitazioni pratiche di simulazione su manichini ad alta fedeltà e successivo debriefing in aula), favorendo un costante e diretto coinvolgimento dei partecipanti stessi. Le sessioni interattive e le simulazioni permettono di rafforzare le competenze teorico-pratiche nella diagnosi differenziale e trattamento di peculiari emergenze cliniche comuni o di più raro riscontro come infarto miocardico complicato, shock cardiogeno/ipovolemico/distributivo, ictus cerebri, bradi e tachiaritmie complesse, gestione della fase di post-rianimazione, alterazioni metaboliche, anafilassi, folgorazione, ipotermia ecc. Altro punto qualificante è l’approccio in equipe all’emergenza cardiorespiratoria, definendo le dinamiche efficaci, i ruoli e i compiti di ciascun membro.

 

Infine tale momento formativo è rilevante in quanto è anche l’occasione per accomunare le esperienze professionali di differenti specialisti che si ritrovano spesso a collaborare insieme nella loro attività lavorativa quotidiana.